DOMANI MARTEDÌ 17 SETTEMBRE L’INIZIATIVA DELLA CGIL MESSINA CREARE NUOVO LAVORO E SVILUPPO NEL TERRITORIO, BLOCCARE LA FUGA DEI GIOVANI CHE VEDRÀ LA PARTECIPAZIONE DEL SEGRETARIO GENERALE DELLA CGIL NAZIONALE MAURIZIO LANDINI

INTERVERRANNO RAPPRESENTANTI DELLE REALTÀ TERRITORIALI E PARLAMENTARI

 

La Cgil Messina con l’iniziativa in programma domani martedì 17 settembre alle 9 all’hotel Royal di Messina metterà in primo piano il dramma dell’emigrazione giovanile, chiederà ai governi, alla politica interventi per il lavoro e lo sviluppo. Alla presenza del segretario generale della Cgil nazionale Maurizio Landini si svilupperà un’ampia riflessione sulle problematiche del territorio, sul contesto regionale e meridionale in un momento decisivo per il Paese che attende importanti politiche tra cui quelle per il Mezzogiorno fortemente rivendicate dal sindacato. “Creare nuovo lavoro e sviluppo nel territorio, bloccare la fuga dei giovani”, è il forte messaggio che la Cgil Messina lancia.

L’intervento del segretario generale della Cgil Messina Giovanni Mastroeni aprirà l’iniziativa a cui interverranno il segretario generale della Cgil Sicilia Alfio Mannino, il prorettore dell’Università di Messina Giovanni Moschella, il commissario straordinario dell’Autorità portuale Antonino De Simone, il presidente della Camera Commercio e Sicindustria Messina Ivo Blandina, i parlamentari nazionali Francesco D’Uva e Pietro Navarra, Francesca Molica, studentessa in Giurisprudenza e rappresentante Udu.

Cgil Messina evidenzia come la già difficile condizione del territorio abbia registrato un peggioramento sul piano socioeconomico e come sia immediata la necessità di avviare percorsi di sviluppo per garantire opportunità occupazionali unitamente alla realizzazione degli interventi per le infrastrutture ferroviarie, viarie, portuali. Al centro dell’iniziativa le azioni da concretizzare per dare risposte ai giovani che ormai, in numeri senza precedenti, lasciano Messina. “Un territorio senza giovani non ha futuro”, la denuncia che rilancia il segretario della Cgil Messina Mastroeni che aggiunge: “Convocare subito gli Stati generali del territorio metropolitano di Messina”.